Home News Consigli Pennarelli ad Alcool Markers
Consigli Pennarelli ad Alcool Markers

Consigli Pennarelli ad Alcool Markers

0

Voglia di illustrare e colorare? Andiamo a scoprire i Markers.

Markers Ohuhu
Set Ohuhu da 72 punta a pennello

I markers o pennarelli ad alcool, sono pennarelli altamente performativi che permettono di creare sfumature, miscelazioni varie tra i colori e sovrapposizioni, senza l’effetto tipico dei classici pennarelli dove potete vedere i segni e i tratti.

Nascono per l’illustrazione e vedono la loro massima espressione nelle Tavole dei Mangaka Giapponesi.

Si possono creare diversi effetti anche grazie al pennarello incolore BLENDER, sfumando il singolo colore o per sopperire alla mancanza di una tonalità intermedia. Inoltre, permette di creare dei ritocchi per dettagli in trasparenza.

Amo in particolar modo la loro possibilità di avvicinarsi ad un effetto Acquerello.

Illustrare con i Markers
Illustrare con i Markers

Ma quali scegliere?

Partendo dal Top di Gamma Indiscusso.

I Famosissimi COPIC. Il Meglio del Meglio che si possa trovare a livello professionale. Ahimè, il loro costo potrebbe essere proibitivo ai più. Hanno il vantaggio però di essere ricaricabili. Quindi un grande investimento ma una resa eccellente nel tempo.

A seguire  il link dove potete trovare vari set, sia per numero che per tonalità.

 

Andiamo invece a vedere dei Buoni Markers più economici ma performativi.

I markers Ohuhu con punta a Pennello (disponibile in solo 2 set diversi) che abbiamo recensito nella Diretta Live sul Canale Twitch.  Con la punta a pennello è possibile ottenere degli effetti simili ai Copic e sfumare con più facilità i diversi colori. Unica pecca è che il set più grande è solo di 72 colori.

Qui invece potete trovare gli stessi colori, della Ohuhu, ma con, al posto della punta a pennello, la punta fine tipo pennarello. Costano la metà dei precedenti e possono essere utili per chi inizia. (Disponibili diversi set da 12 pezzi fino a 200 pz.!!!!!!!!)

Altra sottomarca ma sempre con punta a pennarello i TouchNew

Attenzione!! Di sottomarche ce ne sono tantissime, leggete sempre bene le recensioni di chi ha già acquistato il prodotto ed evitate di comprare quelli con spedizioni molto lunghe perchè se non confezionati bene, c’è il rischio che vi arrivino secchi e inutilizzabili.

Passiamo ora alla Carta ideale.

Personalmente amo colorare sulla carta da Acquarello, sia la Montval che la Acquarelle della Canson, entrambe in cellulosa, ma hanno lo svantaggio di assorbire tantissimo colore.

L’ideale per i Markers è una carta liscia specifica e resistente, trattata proprio per non far espandere troppo il colore e non farlo trapassare al foglio successivo.

Un blocco di carta molto sottile ma specifica per lavorare con i marker è questa:

Altri tipi di carta Tecnica Liscissima con una buona Gramatura :

Per ora penso possa bastare 🙂

Fatemi sapere se li state usando è cosa ne pensate.

Un abbraccio

Valentina

info@arteterapiavenezia.com